Come funzionano i seggiolini anti abbandono

Dopo numerosi episodi in cui sono deceduti diversi bambini dimenticati dai genitori in auto, il Governo Italiano ha, finalmente, varato la legge che prevede obbligatoriamente i seggiolini anti abbandono a bordo delle auto dove viaggiano bambini piccoli. La legge entra in vigore il primo luglio 2019 ed è un passo molto importante verso la tutela della vita dei bambini. Sei interessato anche tu e vuoi saperne di più su un argomento così delicato? Ecco che in questa guida si parla di come funzionano i seggiolini anti abbandono. Di seguito avrai anche le informazioni più importanti riguardo i costi e alla penale.


Funzionamento

I seggiolini in questione funzionano in modo molto facile grazie ad un particolare sensore che può salvare la vita a moltissimi bambini dimenticati in auto dai loro genitori. Questo sensore si attiverà una volta che la macchina sarà spenta segnalando la presenza del bambino con un segnale acustico e un segnale luminoso. A questo punto il genitore si accorgerà del piccolo prima di lascialo in auto. Il sensore si attiva soltanto dopo che la chiave sarà tolta dal quadro, quindi il segnale luminoso è quello acustico segnaleranno la presenza di un eventuale neonato o bambino a bordo del veicolo.

Costi

Quanto costano i seggiolini anti abbandono? Per quanto riguarda il costo di questo dispositivo che, ricordiamo, è molto utile poiché salva a la vita al bambino, è di qualche centinaio di euro. Oggi il dispositivo più importante in commercio è Chicco BebèCare. Questo dispositivo è nato grazie alla collaborazione con Samsung e permette di collegare il seggiolino al telefono tramite Bluetooth utilizzando una semplice applicazione. Non appena il telefono si allontana dal seggiolino, vengono inviaate delle notifiche che, se non lette da chi ha il telefono, scatta la chiamata verso dei numeri preimpostati. Una cosa importante di questa applicazione è che c’è anche la geo localizzazione.